MESEMS: Progetto cellule staminali nell'uomo

I recenti progressi della ricerca sulle cellule staminali, nonché la disponibilità di tecniche di biologia molecolare innovative, hanno aperto nuove prospettive nel campo della sclerosi multipla, non solo per la comprensione dei fenomeni biologici alla base della rigenerazione cellulare, ma anche per lo studio di strategie di riparazione tissutale attraverso nuovi trattamenti terapeutici.

Le cellule staminali mesenchimali (MSC) sono cellule staminali adulte, isolate dal midollo osseo e da altri tessuti, che mostrano una significativa plasticità terapeutica dimostrata dalle loro capacità di migliorare la riparazione dei tessuti e influenzare la risposta immunitaria sia in vitro che in vivo.

Esperimenti pre-clinici in un modello animale di sclerosi multipla (l’encefalite autoimmune sperimentale) hanno dimostrato che la somministrazione per via endovenosa di MSC è in grado di indurre tolleranza immunitaria e promuovere la neuroprotezione.

Le attuali evidenze sperimentali negli animali suggeriscono che il trattamento con MSC nella Sclerosi Multipla possa portare realmente a nuove strategie terapeutiche volte a bloccare l'infiammazione incontrollata, “resettando” il sistema immunitario, proteggendo i neuroni e promuovendo la rimielinizzazione.

Inoltre, diversi studi clinici pilota che hanno arruolato un piccolo numero di soggetti con sclerosi multipla avanzata hanno dimostrato che la somministrazione di MSC è sicura, fornendo al contempo un segnale precoce di efficacia clinica.

Forte di queste premesse, il traguardo attuale di medici e scienziati interessati a sviluppare strategie terapeutiche basate sulle MSC per il trattamento della SM è quello di dimostrare attraverso grandi studi clinici che le MSC possono inibire l'infiammazione del sistema nervoso centrale e favorire la riparazione dei tessuti, risultati clinicamente rilevabili o attraverso il recupero funzionale del paziente o misurabili tramite parametri di risonanza magnetica. 

Al fine di raggiungere questi obiettivi, nel 2012 è iniziato lo Studio MESEMS (MEsenchymal StEm cells for Multiple Sclerosis), un trial clinico in doppio cieco multicentrico internazionale di fase II, che vedrà coinvolti circa 160 pazienti affetti da sclerosi multipla ancora in fase attiva (cioè con ricadute e/o con evidenza radiologica di malattia attiva) non responsivi alle terapie attualmente a disposizione.

Partito ufficialmente a metà luglio 2012 con il primo paziente arruolato da parte del centro coordinatore genovese, ad oggi coinvolge 13 centri di ricerca di eccellenza appartenenti a 10 nazioni nel mondo (Italia, Inghilterra, Spagna, Danimarca, Svezia, Canada, Francia, Austria, Australia e Svizzera).

Lo studio ha come primo intento quello di verificare la sicurezza del protocollo di trattamento con cellule staminali mesenchimali definito dall’International Mesenchymal Stem Cells Transplantation Study Group  (IMSCTSG ), e di ottenere informazioni preliminari sulla sua efficacia.

I primi risultati sono attesi entro l'inizio del 2016.

FUNDING BODIES

Agencies supporting core activities and coordination


Multiple Sclerosis International Federation (MSIF)


European Committee for Treatment and Research in Multiple Sclerosis (ECTRIMS)


Fondazione Italiana Sclerosi Multipla (FISM)
Agencies supporting national studies

Fondazione Italiana Sclerosi Multipla (FISM)

Fondazione CARIGE - Italy

The Danish Multiple Sclerosis Society - Denmark


UK Multiple Sclerosis Society


UK Stem Cell Foundation

UK Clinical Trials Network

ARSEP Association pour la Recherche sur la Sclérose En Plaques

Vetenskapsrådet, Sweden

Theme Center for Regenerative Medicine, Karolinska Institute, Sweden


Neurology Clinic, Karolinska University Hospital, Stockholm


Institute of Health Carlos III (Badalona)

FIMABIS (Andalusian Public Foundation for Health and Biomedicine Research in Malaga)
 
Andalusian Initiative for Advanced Therapies - Health and Progress Foundation
 

USERNAME:

PASSWORD: